Promuovere la mobilità ciclistica urbana in Ticino

Nel nostro Cantone, il potenziale per una più ampia diffusione del nostro mezzo di trasporto preferito rimane alto!

La condizione per una maggiore presenza della bicicletta nella mobilità quotidiana resta, indubbiamente, quella di un significativo miglioramento delle infrastrutture. Una sua attenta promozione è, tuttavia, altrettanto importante.

Per contribuire a questi due obiettivi, PRO VELO Ticino ha deciso di illustrare concretamente diversi tipi di intervento in ambito urbano. Questi interventi sono più efficaci se coordinati tra di loro e se inseriti nel quadro di Piani della mobilità ciclistica. Sperimentati con successo in varie regioni europee, piani analoghi possono dimostrare la loro efficacia anche nei principali agglomerati ticinesi.

PRO VELO Ticino ha il piacere di presentare il documento divulgativo “Promuovere la mobilità ciclistica urbana in Ticino”, realizzato dai membri di comitato Florian Comment e Luca Vinci.

Scarica qui il documento.

Leggi l’articolo pubblicato sulla rivista velojournal.

2 Responses to “Promuovere la mobilità ciclistica urbana in Ticino”

  1. Ornella, Rispondi

    salve,
    ho letto con grande attenzione il vostro documento divulgativo e spero vivamente che molte di questi suggerimenti vengano attuati anche in Ticino e in particolare a Lugano, città soffocata dal traffico. Vorrei brevemente portare il mio esempio, ho 66 anni e dallo scorso anno mi sono “liberata” dalla schiavitù dell’automobile, vendendo la mia vettura e sottoscrivendo un abbonamento con Mobility per le poche volte che veramente necessito di una vettura. Per il resto del tempo mi muovo con la mia bicicletta elettrica, praticamente ogni giorno. La uso per recarmi al supermercato a fare la spesa, per andare dal parrucchiere, in farmacia, ovunque io abbia necessità di recarmi. La uso anche per diletto, nelle belle giornate vado in centro, al parco, sul lungolago, la bicicletta è diventata insomma la mia migliore amica. Anche la mia salute ne guadagna, le gambe sono diventate più forti, me ne accorgo quando affronto una salita. I primi tempi dovevo aumentare molto la forza del motore, e faticavo assai a pedalare. Dopo diversi mesi di pedalate ora riesco ad affrontarle con meno fatica.
    La soddisfazione è grande quando supero tutte le vetture in colonna, ferme al semaforo o per il troppo traffico, e io arrivo davanti a tutti e riparto per prima. Ma prendo anche tanta rabbia quando vedo che i ciclisti e le poche piste esistenti non sono rispettate. In particolare i furgoncini commerciali posteggiano spesso e volentieri a cavallo delle piste ciclabili, obbligando noi ciclisti a spostarci nello spazio delle vetture. Questo non è giusto, è pericolo e irrispettoso nei nostri confronti. Mi auguro, come cittadina e come ciclista, che la città si attivi per migliore le pochissime piste ciclabili cittadine. Bisogna pensare che non tutti usano la bicicletta solo nel tempo libero, e se ne vanno fuori città lungo stradine di campagna e sentieri, ma che ci sono persone anche non più giovani come me, che usano la bicicletta sopratutto per muoversi in città.
    Scusate la lunghezza del mio sfogo e grazie per l’attenzione.

    • Florian (PRO VELO Ticino), Rispondi

      Buongiorno,

      grazie mille per la sua preziosa testimonianza!

      Fa molto piacere sentire che la bici può rispondere alle numerose sollecitazioni di spostamenti in città! Benefica per la salute, veloce,…: tanti sono i vantaggi della bici. Non dimentichiamo anche il piacere di non rimanere fermo (a) in colonna. :-)

      PRO VELO Ticino è cosciente che le infrastrutture vanno migliorate e si attiva concretamente per questo. Il lavoro resta importante ed è fondamentale che i cittadini si impegnano anche per spingere le autorità a prendere sul serio il potenziale della bici nella mobilità quotidiana.

      Cordiali saluti!

      Florian Comment, membro di comitato PRO VELO Ticino

Lascia un commento