Premio “Città a misura di bicicletta”: Burgdorf ancora vincitrice

15’000 ciclisti hanno votato tramite un sondaggio online le città svizzere più ciclabili. Burgdorf è stata nuovamente eletta la città più ciclofila della Svizzera, seguita, è proprio il caso di dirlo… a ruota, da Coira e da Winterthur. La rete ciclabile è l’aspetto più apprezzato dagli utenti, mentre il parcheggio delle biciclette e la promozione del ciclismo hanno ricevuto i punteggi più bassi. Le città sono invitate ad investire di più in campagne di sensibilizzazione a favore del ciclismo e per la prevenzione dei furti, per esempio migliorando i parcheggi presso le stazioni.

Roland Fischer, consigliere nazionale e membro di PRO VELO, è lieto che le città valutate hanno, con poche eccezioni, migliorato i loro punteggi: secondo lui, è chiaro che gli sforzi per rendere il ciclismo più sicuro e più attraente hanno dato i loro frutti. Tuttavia, il fatto che la valutazione più alta, quella di Burgdorf, è ancora al di sotto del 5 dovrebbe incoraggiare tutti a compiere ulteriori progressi per migliorare la situazione per i ciclisti. Secondo Roland Fischer, questo sarà possibile solo se crescerà la percezione generale della bicicletta come mezzo di locomozione utile per la salute e l’ambiente.

Molto margine di miglioramento nelle città romande

Nulla è davvero cambiato dopo l’ultimo sondaggio “Città ciclabile”: la Romandia rimane sottorappresentata nella parte alta della classifica. Bienne, medaglia di bronzo delle città di media grandezza ed 11esima in generale, sembra il comune romando più ciclofilo. Tuttavia, l’interesse degli utenti di lingua francese per l’indagine è stato particolarmente alto: Ginevra ha raccolto più sondaggi di Basilea, e Losanna ne ha registrati tre volte più che Winterthur. Nella categoria delle città di medie dimensioni, oltre a Bienne, figurano in classifica Neuchâtel (settima) e Friborgo (nona). Per quanto riguarda le grandi città (oltre 100’000 abitanti), Losanna e Ginevra si piazzano appena prima di Zurigo, buon ultima in classifica. Ad eccezione di Bienne, tutte le città ben posizionate, si trovano in Svizzera tedesca.

La voce dei ciclisti

La classifica si basa sui risultati del questionario online al quale hanno risposto circa 15’000 ciclisti nell’autunno 2013. Le 28 città che figurano nella graduatoria sono state valutate da almeno 130 partecipanti. Le 34 domande del sondaggio sono stati divise per temi: rete ciclabile, contesto generale, sicurezza, comfort, parcheggio, importanza accordata al ciclismo. In tutte le città, la rete ciclabile è l’elemento più gettonato; al contrario, i punti peggiori sono i parcheggi e la considerazione data alla bicicletta. I ciclisti apprezzano la flessibilità nel trasporto urbano offerta dalla bicicletta. La convivenza con i pedoni non è considerata problematica. Per contro, la mancanza cronica di stalli è soggetto a critiche. Furti e atti vandalici sono un altro punto dolente. Per quanto riguarda la rimozione della neve, i ciclisti non si sentono presi sul serio dalle autorità. E lo stesso vale per la sicurezza nei pressi di cantieri, spesso inadeguati per la pratica ciclistica.

Risultati confermati da un’inchiesta telefonica

Parallelamente al sondaggio online, un’inchiesta telefonica è stata condotta dall’istituto gfs.bern nelle città di Basilea, Berna, Losanna, Lucerna e Zurigo su un campione rappresentativo di 500 persone per città. I risultati non sono ovviamente direttamente comparabili col sondaggio online, in quanto il volume di risposte è nettamente inferiore e fra queste vi sono pure quelle dei non-ciclisti, ma questo approccio ha aiutato a saperne di più sulle ragioni che spingono alcune persone a non usare la bicicletta. L’argomento principale addotto è la scarsa qualità del trasporto pubblico, seguita da quello relativo agli agenti atmosferici (pioggia, freddo). Una quota oscillante fra il 10% ed il 18 % ha confessato di non saper andare in bicicletta.

In breve

Ogni quattro anni PRO VELO Svizzera elegge e ricompensa la città più ciclofila della Svizzera attraverso un questionario online. I risultati di tale sondaggio permettono di informare le autorità pubbliche e gli esperti sul grado di soddisfazione della popolazione in questo settore e sul successo delle misure adottate per promuovere il ciclismo. Il rapporto finale sul concorso ‘Città ciclabili’ e sull’inchiesta telefonica possono essere consultati su www.villes-cyclables.ch. Questo concorso ha ricevuto il sostegno dell’Ufficio federale delle strade. I premi per la partecipazione al sondaggio sono stati sponsorizzati da Stromer e Veloplus.

Informazioni

Daniel Bachofner, capo progetto, PRO VELO Svizzera, 079 442 96 85

Roland Fischer, consigliere nazionale e membro comitato di PRO VELO Svizzera, 079 422 76 60

 

Classifica Premio ‘Città ciclabili’ 2014

città

part*

abit**

nota

rango_tot

Piccole (<29’999)

 

 

1

Burgdorf

236

15’374

4.76

1

2

Zuchwil

158

8’682

4.36

4

3

Soletta

397

16’066

4.31

5

4

Langenthal

142

14’938

4.18

6

5

Zugo

243

25’743

4.15

8

6

Baar

164

21’787

4.15

9

7

Kreuzlingen

161

19’544

4.13

10

8

Münsingen

204

10’845

4.05

13

9

Frauenfeld

237

22’665

3.90

17

10

Grenchen

174

15’928

3.83

19

11

Baden

135

17’641

3.63

20

12

Gossau

164

17’314

3.58

23

Medie (30’000-99’999)

 

1

Coira

486

33’756

4.40

2

2

Köniz

132

38’823

4.16

7

3

Biel-Bienne

258

51’203

4.11

11

4

Sciaffusa

212

34’630

4.09

12

5

Thun

338

42’623

3.95

15

6

Uster

215

32’265

3.93

16

7

Neuchâtel

189

32’819

3.60

21

8

Lucerna

663

77’491

3.58

22

9

Friborgo

260

34’897

3.41

24

10

San Gallo

208

72’959

3.35

27

Grandi (>100’000)

 

 

1

Winterthour

209

101’308

4.38

3

2

Basilea

836

163’216

4.04

14

3

Berna

1327

124’381

3.89

18

4

Losanna

718

127’821

3.41

25

5

Ginevra

938

184’538

3.38

26

6

Zurigo

1013

372’857

3.20

28

*part: participanti al sondaggio online  2013

**abit: numero di abitanti 2011

 

 

 

Lascia un commento